GAMBERO ROSSO Street Food, il Gambero Rosso incorona 'Le pallette di Giorgio'. Olive all'ascolana nuove regine Il cibo di strada all'italiana è descritto e valorizzato nella seconda edizione della guida. ASCOLI – Il prodotto più street delle Marche? Il Gambero Rosso non ha dubbi: Le pallette di Giorgio. Le pallette, come vengono chiamate dagli autoctoni, sono le olive all’ascolana. Amate in ogni angolo del mondo, ma in realtà da pochi conosciute. Perché fino a quando non le mangi ad Ascoli è difficile comprenderne sapore e consistenza. Per ovviare al problema logistico, ci sono loro, i titolari dell’azienda con il loro caratteristico chiosco annesso che da Cavignano, nella periferia di Ascoli, partono e raggiungono ogni angolo d’Italia. Tra un viaggio e l’altro, sono stati scelti dai severi giudici della Street Food del Gambero Rosso.

ECCELENZE ITALIANE Nasce per rivalutare uno tra i prodotti artigianali migliori d’Italia, le ormai note in tutto il mondo OLIVE all’ASCOLANA  Le Olive all’Ascolana, piatto tipico della città di Ascoli Piceno, realizzate completamente a mano con la ricetta classica senza l’ausilio di alcun macchinario e con la scelta dei migliori alimenti della nostra zona, tutti certificati e assolutamente ITALIANI.  Prodotto, passione, manualità e tanta pazienza, sono la ricetta migliore per realizzare questo prodotto unico e inconfondibile, un vero e proprio rito che si tramanda di generazione in generazione.  Questa è forse l’unica azienda rimasta che “snocciola”, farcisce e impana le olive rigorosamente a mano.  La degustazione delle olive ripiene avviene a prodotto panato e non ancora cotto, per assaporare al meglio il gusto degli alimenti utilizzati.  E' così che sono nate le olive al formaggio, quelle al formaggio e tartufo, un idea per incontrare anche i gusti dei vegetariani, i cremini classici e con l'anisetta, un distillato di semi di anice e aromi naturali provenienti dal Piceno.  Come l'anice verde di Castignano, una pianta officinale dalle proprietà benefiche, utilizzata proprio per la produzione dell'anisetta.

CITTA DEL GUSTO Al II Castelli Beer Festival della Città di Marino ci siamo imbattuti in un autentico esempio di “sapori in movimento” e, ovviamente, non potevamo far altro che interloquire con la signora Euclidea e il signor Giorgio: compagni nella vita e nella professione! La loro è un’attività giovanissima, nata nel marzo del 2014, ma che affonda le radici nella tradizione marchigiana più antica e nota, quella delle Olive Ascolane. Rovinate dall’industria alimentare, sono state invece valorizzate da questa adorabile coppia, la quale non si è accontentata di produrre solamente la classica oliva ripiena di carne e i cremini fritti, ma ha dato vita a gustose alternative per i vegetariani e i vegani, come l’oliva con formaggio e tartufo e quella col farro. Il cartoccio che abbiamo assaggiato è un caleidoscopio di odori e sapori; nei loro occhi tanta allegria e voglia di fare e nelle loro mani sagge, tanti segreti; chissà quando li sveleranno?!  di Teresa Monaco

 

e ancora...

RICCIONE GOLOSAESPERIENZE DI GUSTOVASTO BEER FESTIVALPER UN PUGNO DI CAPPERISCATTI DI GUSTOFINE DINING LOVERSL'ACQUA BUONAEATINEROFOOD PISC, 2NIGHTRADIO24 IL GASTRONAUTA

Please publish modules in offcanvas position.

Free Joomla! template by Age Themes